Integrazione dei pazienti psichiatrici, il progetto Meglio Insieme a Carditello

0
65

La musica ed il teatro sono strumenti comunicativi dall’alto valore educativo, riabilitativo e terapeutico, in quanto mirano ad accrescere il benessere emotivo attraverso la stimolazione cognitiva e l’interazione sociale. Nell’emozione dei partecipanti alla serata finale “Meglio Insieme – Art festival: la musica come strumento di integrazione per i pazienti psichiatrici”, la conferma. Nel Real Sito di Carditello a condurre la serata del progetto Meglio Insieme, Lino D’Angió e la giornalista Nunzia Marciano. Sul palco si sono alternati i ragazzi del progetto Meglio Insieme che, come ha spiegato Gabriele Capitelli, il presidente onorario del Consorzio di cooperative Icaro, “si occupa dell’organizzazione di una serie di eventi ed attività culturali, sportive, musicali, teatrali e ludiche-ricreative”.

La serata è il termine di una serie di attività iniziate a gennaio scorso, in collaborazione con il direttore artistico Jennà Romano e del cantautore Patrizio Trampetti, che assieme ad altri artisti come Letti sfatti (gruppo musicale), Fausta Vetere (Nuova Compagnia di Canto Popolare), Patrizio Trampetti (cantautore), Rosalba Di Girolamo (attrice), A67 (gruppo musicale), Suoni Antichi i Bottari di Macerata Campania, hanno affiancato gli utenti nelle loro performance di canto, lettura di poesie e recitazione. Gremito il giardino del Real Sito con un pubblico che ha applaudito alle straordinarie esibizioni di tutti i bravissimi partecipanti. Coordinatore del Progetto “Meglio Insieme” , Emanuela Esposito. Tra gli ospiti, anche il Presidente della Provincia di Caserta Giorgio Magliocca.